"La nascita di Totò 110 anni fa. A San Giovanni in Persiceto (BO)

arriva la figlia Liliana De Curtis"

di Roberto Russo

Traduci con Google Translator Cerca all'interno del portale
 

Totò e Liliana De CurtisIl ricordo dell'indimenticabile maschera di Totò, erede della Commedia dell'Arte e accostabile a quelle di Keaton o Chaplin, in occasione dei 110 anni dalla sua nascita approda a San Giovanni in Persiceto (Bologna) per una due giorni, con ingresso gratuito, che ha visto come ospite d'onore la figlia del principe della risata, Liliana De Curtis. La scelta di organizzare «Voilà Totò» nasce dalla comunanza, nonostante la diversa latitudine di origine e i quattro secoli di distanza, tra l'attore napoletano all'anagrafe Antonio Focas Flavio Angelo Ducas Comneno De Curtis Di Bisanzio Gagliardi, e lo scrittore e commediografo Giulio Cesare Croce, autore de «Le sottilissime astuzie di Bertoldo», nato proprio a San Giovanni, di cui l'anno prossimo si ricorderanno i 400 anni dalla scomparsa con una serie di eventi: «Totò è colui che meglio ha messo in scena la povertà e la fame — osserva l'assessore alla cultura del comune Wolfango Horn — così come Croce ne "I banchetti mal cibati" scrive dell'importanza del corpo.

Ma Croce era anche un cantore di piazza che, circondato dagli studenti, sbeffeggiava i professori, proprio come Totò ironizzava su onorevoli e caporali. È proprio la satira, la comicità immediatamente accessibile a tutti, l'improvvisazione, ad unire questi due personaggi».

La manifestazione si è aperta martedì 16 settembre alle 20.30, al cinema Fanin, con l'intervento della figlia di Totò —  ci sono stati anche alcuni attori che con Totò hanno lavorato — seguito dalla proiezione di «Totò al giro d'Italia», diretto da Mario Mattoli nel 1948, primo film in cui il nome Totò viene assunto direttamente nel titolo, quasi una consacrazione per l'interprete di «Un turco napoletano».

Il giorno seguente, sempre alle 20.30, l'appuntamento si è spostato al teatro Comunale, dove si è parlato di Totò come attore di teatro, con la consegna di un riconoscimento a Liliana De Curtis, di cui è stata seguita una cena, presso il ristorante Fresco, dove è stato ricostruito un ambiente simile a quello di casa De Curtis, in grado di raccogliere i ricordi della figlia di Totò, legati soprattutto agli aspetti privati e meno noti del comico. Oggetti e foto generosamente concessi da Liliana De Curtis hanno scandito la sua testimonianza diretta, arricchita dall'esecuzione di alcune canzoni scritte dallo stesso Totò. >>articolo correlato: Io lo conoscevo bene...documentario di Liliana De Curtis<<

 

Clip: Liliana De Curtis e Gisella Sofio cantano "Malafemmina"  nella manifestazione a San Giovanni in Persiceto (BO) 3'56" [17-09-2008] Clip: Liliana De Curtis recita 'A Livella nella manifestazione a San Giovanni in Persiceto (BO) 5'08" [17-09-2008]
^Top


Liliana De Curtis e Roberto Russo Liliana De Curtis e Roberto Russo
Liliana De Curtis e Gisella Sofio Liliana De Curtis e Gisella Sofio
Liliana De Curtis e Gisella Sofio Liliana De Curtis
Liliana De Curtis e Gisella Sofio Liliana De Curtis e Gisella Sofio
^Top
 
 
 
 

| Home | Sitemap | Biografia | Locandine | Film cinema | Film montaggio | Film TV | Fumetti | Foto | Teatro | I nomi | Le spalle |

| 'A livella | Poesie | Home video | DVD | Critica | Canzoni | Desktop | Cartoline | Libri | Il baule di Totò | I santini di Totò |

IL PIANETA TOTO' - www.antoniodecurtis.org   Portale interamente dedicato ad Antonio De Curtis     > contatti <