Le motorizzate

Traduci con Google Translator Cerca all'interno del portale

Film in B/N durata 100 min.  -  Incasso lire 322.500.000  (valore attuale € 7.153.925,62)  Spettatori 2.001.228   Video-clip 46 sec.

"Le motorizzate" 1963 di Marino Girolami. Soggetto Marino Girolami, Sceneggiatura Tito Carpi, Beppe Costa, Produttore Marino Girolami per Marco Film, Direttore della fotografia Mario Fioretti, Musiche Carlo Savina, Montaggio Enzo Girolami, Sceneggiatore Saverio D'Eugenio, Direttore di produzione Elio Ottaviani, Aiuto regista Enzo Girolami, Fonico Adriano Taloni.

Interpreti: nell'episodio Vigile ignoto, Totò (Urbano Cacace),  Anna Campori (sua moglie), Gianni Agus (pubblico ministero), Liana Orfei (avvocato difesa), Mario Castellani (brigadiere), Gabriella Andreini (signora multata), Jean Tissier (giudice), Marco Mariani (un avvocato), Andrea De Pino (Nicolino). Altri interpreti negli altri episodi: Walter Chiari, Sandra Mondaini, Raimondo Vianello, Bice Valori, Sophie Desmarets, Ave Ninchi, Riccardo Billi, Carlo Pisacane.

Trama: Film in cinque episodi: 1. Carmelitane sprint: Una suora tampona con la sua macchina, la macchina di tre comunisti e a seguito di un battibecco li fa scappare...2. La roulotte squillo: Una prostituta finisce con la sua roulotte attrezzata a casa di appuntamenti in un pantano... 3. La signora ci marcia: Un atleta rifiuta il passaggio offertogli da una signora e grazie alla sua caparbietà vince la gara... 4. Vigile ignoto Cacace (Totò), disoccupato, si traveste da metropolitano appropriandosi dei doni che gli automobilisti danno ai vigili per il giorno della Befana, e inoltre fa multe di cui intasca i proventi. Scoperto viene arrestato ma al processo dimostra di aver apportato benefici alla circolazione stradale e promette di non travestirsi più da vigile. Mantiene la promessa infatti lo vediamo travestito da poliziotto stradale mentre multa due belle straniere. 5. Investimento sicuro: per essere risarcito da un'assicurazione auto, uno squattrinato si fa travolgere da un automobile, ma a parte l'ospedale e le ingessature varie non vedrà un soldo...

Film completo: Le motorizzate

Critica: E le motorizzate? Ma è solo un pretesto, un debole filo conduttore che in alcuni episodi come in quello di Totò non ha più alcun senso. Corriere Lombardo, Milano 2 settembre 1963.

Solita collezione di barzellette sceneggiate da un gruppo di comici abituali frequentatori dei film di Girolami.  Questa volta sono prese di mira le donne al volante. Il livello umoristico, è piuttosto basso e decisamente volgare. Qualche risata è possibile farla soltanto grazie alla presenza di Totò [..]: ma chi glielo fa fare a prender parte a certi film? La notte - ottobre 1963

Episodio di lunghezza media in un film centrato sulla satira alle donne al volante e sulla introduzione in Italia del nuovo codice della strada. Per la verità l'episodio interpretato da de Curtis, che è intitolato appunto "Il vigile ignoto", fa eccezione all'assunto del film, i cui altri quattro episodi hanno come protagoniste delle donne. Si tratta di una garbata satira, la cui prima parte richiama fortemente molte situazioni di miseria estrema non solo del primissimo Totò, ma anche "La patente", "Totò e i re di Roma", "Totò cerca casa" e perfino il farsesco "Miseria e nobiltà".
La scena dell'unico uovo diviso per tutta la famiglia è ripresa da "Napoli milionaria" e in parte anche da "Totò cerca casa".
Il personaggio interpretato da de Curtis, il disoccupato Urbano Cacace, rientra nello schema tradizionale del povero che deve in qualche modo arrangiarsi, adoperando all'estremo intelligenza e fantasia.

È un volto realistico, che all'inizio esprime con forza e con toni anche caricaturali (quando si toglie il cappotto vediamo che è vestito solo per le parti esterne visibili, come in "Totò, Peppino e i fuorilegge") la miseria e la fame, ma poi gradualmente si trasforma in una macchietta che agisce in modo esagerato per suscitare il riso.

Al processo, che richiama "Dov'è la libertà?" e "Lo smemorato di Collegno", ritorna quel volto realistico, su cui si lasciano intravedere le tracce della miseria ma anche di una irrinunciabile dignità. Tra scherzi e facezie si parla di cose serie, come la stravagante ma non peregrina proposta di differenziare le multe stradali secondo le fasce di reddito di chi commette infrazioni (formidabile la battuta bisogna stabilire le multe secondo scale. C uno. C due". C sua).

È l'uomo qualunque, che riesce a difendersi solo con la propria logica, fino a riproporre il ritornante grido di dolore "siamo uomini o caporali?". Legato all'attualità dei primi scandali politico-finanziari, allude anche alla speculazione sulle banane, si difende affermando che la divisa indossata illegittimamente non era quella d'ordinanza e il casco non aveva il fregio. Al pubblico ministero che lo invita a mostrare il fregio sul casco Totò risponde Non ce l'ho, sono sfregiato.

Un pezzo di grandissima bravura recitativa è il lungo monologo pronunciato da de Curtis al processo, nel quale riesce a fondere insieme la sua triste situazione familiare, ma anche il diritto del cittadino a difendersi.

Di sapore grottesco, ma ugualmente intenso e con effetti sia comici che drammatici, la lezione che egli fa alla famiglia riunita intorno all'unico uovo.

Purtroppo il film tocca poi il suo vertice con esagerazioni e irrealtà che ne compromettono l'equilibrio, come le macchine fatte andare obbligatoriamente al lavaggio di un garage con le strisce stradali alterate. Qua e là affiorano battute simpatiche come la falsa traduzione di je ne comprend pas con se vuole comprare il pane o come quella in cui la signora si sta mettendo il rossetto al semaforo e la giustificazione che dà Totò è: lo può fare perchè il semaforo è rosso. Perchè se era verde doveva mettersi il verdetto.

Tratto da "Totò principe clown" di Ennio Bìspuri per gentile concessione


| Home | Biografia | Locandine | Film cinema | Film montaggio | Film TV | Fumetti | Foto | Teatro | I nomi | Le spalle |

| 'A livella | Poesie | Home video | DVD | Critica | Canzoni | Desktop | Cartoline | Libri | Il baule di Totò | I santini di Totò |

IL PIANETA TOTO' - www.antoniodecurtis.org   Portale interamente dedicato ad Antonio De Curtis     > contatti <